Arredare la casa in stile spagnolo

I mobili in stile spagnolo si distinguono a colpo d'occhio: le dimensioni imponenti, i colori vibranti e la cura dei dettagli sono i tratti più caratteristici di questo stile così ricco di storia.

Influenzato dai vicini paesi mediterranei, lo stile spagnolo raccoglie gli elementi tipici del country francese, dello stile toscano e marocchino; rivela inoltre le tracce della dominazione dei Mori e dell'Inghiltarra. Da questa commistione di culture nasce uno stile originale e fortemente caratterizzato nelle forme, nelle tonalità e nelle tecniche di lavorazione.

Armadi, cassapanche e sedie sono i complementi più comuni nelle case spagnole; si differenziano dagli altri stili per le torniture del legno, i colori e la ricercatezza delle decorazioni.

Il legno più utilizzato è il noce, il cui colore scuro e intenso è perfetto per reggere la mole massiccia. Sono molto comuni anche il mogano, il cedro, la quercia e il castagno.




Gli arredi spagnoli catturano l'attenzione con i colori brillanti, si usano soprattutto il rosso e l'oro. Talvolta sono rivestiti di pelle pregiata e decorati con ornamenti in ferro battuto.

Le sedie in stile spagnolo hanno la seduta ampia, lo schienale alto, le gambe larghe e squadrate, risultano molto comode e solide. I coperchi delle cassapanche e le ante degli armadi sono pesanti e compatte, e accentuano l'aria imponente degli arredi.

Il tratto più distinivo dei mobili in stile spagnolo è senza dubbio la ricchezza e finezza degli intagli, che li rendono diversi da qualsiasi altro mobile. Un tavolo in legno intagliato riesce a dare carattere a tutta la stanza, una console finemente lavorata può dare un tocco di eleganza al salotto.

Le decorazioni sono intarsi di ebano, avorio, tartaruga, e raffigurano di solito scene di corteggiamento o di corrida. Negli intarsi di ispirazione islamica si trovano inoltre disegni di piante, fiori, animali e forme geometriche di vario tipo.

Ogni complemento d'arredo in stile spagnolo è pensato per avere una funzione e trasmettere una certa impressione, usando pochi mobili in stile spagnolo, ben collocati per avere il giusto risalto, avranno il massimo impatto.



I mobili tipici dello stile spagnolo


LA CASSAPANCA
L'elemento più tipico e più diffuso nell'arredamento in stile spagnolo è la cassapanca. Utilizzata fin dal Medioevo, aveva svariate funzioni nella vita domestica: serviva come sedia, tavolo, portaoggetti, baule. Le cassapanche utilizzate principalmente come posti a sedere avevano un coperchio in pelle imbottita, per assicurare il massimo della comodità.
La tipica cassapanca spagnola è lavorata finemente e per questo ancora oggi viene utilizzata come elemento molto decorativo, capace di attirare lo sguardo di chiunque entri nella stanza.

IL VARGUENO
Il vargueno è il caratteristico scrittoio che si trova comunemente nelle case spagnole. Nella sua prima forma era simile ad una piccola scrivania portatile, e consisteva in un ripiano apribile su cui scrivere, al cui interno si celavano dei piccoli scomparti in cui riporre gli articoli di cancelleria, come lettere, inchiostro, carta e penna.
Negli anni, il vargueno è diventato un complemento importante nella vita quotidiana e di maggiori dimensioni. Lo scrittoio tipico è una scatola rettangolare che poggia sulle quattro gambe, la parte anteriore si apre in un piano di scrittura e rivela i numerosi vani al suo interno, spesso elaborati negli ornamenti come colonnati e arcate, che risultano in netto contrasto con l'apparente austerità esteriore.




IL PAPALERA
Il papalera è un grande armadio progettato per contenere qualsiasi cosa: primariamente le cose preziose, come gioielli e argenteria, ma veniva usato anche per riporre la biancheria della casa e la corrispondenza.
É un mobile di grandi dimensioni, di solito con un corpo centrale, 6 - 8 cassetti su entrambi i lati e i piedi rotondi. La facciata è riccamente decorata con intagli elaborati, intarsi, dipinti; i cassetti hanno pomelli grandi e dorati. Il papalera è un pezzo che caratterizza fortemente la stanza in cui viene collocato, data la riccheza degli ornamenti e la forma imponente. Come tutti i mobili spagnoli, è pensato per avere un ruolo focale in qualsiasi ambiente, e per questo è meglio inserirlo in una stanza ampia e luminosa, accostandolo a uno o due complementi nello stesso stile, ma facendo attenzione a non riempire troppo la stanza.

LE SEDIE DECORATIVE
Le tipiche sedie spagnole hanno il sedile ampio e lo schienale alto, per consentire di riposare comodamente. Le più antiche hanno le gambe larghe e squadrate, che le rendono solide e confortevoli. Solitamente sono scolpite e decorate in vari modi e si usano come elementi ornamentali. 




La casa in stile spagnolo


Che si tratti di arredare l'intera casa in stile spagnolo, o solo di inserire qualche elemento in stile negli interni già decorati, ci sono molti modi per portare un pò di atmosfera spagnola in casa.

I mobili in stile spagnolo sono solitamente in legno scuro o dipinti in tinte vivaci, che risaltano al meglio accanto ai colori chiari e caldi. Le case spagnole hanno tipicamente le pareti stuccate, soprattutto in cucina. Si può ricreare questa texture utilizzando delle finte finiture nelle tonalità del bianco sporco, albicocca, oro, terra di Siena bruciata. Il contrasto delle pareti calde con il legno scuro degli arredi creerà un effetto di ricca profondità.

Il ferro battuto è tradizionalmente utilizzato nelle decorazioni e si sposa magnificamente con il legno naturale finemente lavorato, producendo un piacevole effetto di contasto. Potete inserire degli elementi decorativi in ferro battuto, come le ringhiere delle scale, applique sulle pareti e grandi lampadari pendenti nel salotto e sopra il tavolo da pranzo, maniglie e candelabri.
colonne in stile spagnolo




Se nella vostra casa avete delle scale non rifinite, potete considerare l'idea di aggiungere delle piastrelle in terracotta allae alzate dei gradini. Una bella idea è di giocare con i colori vivaci e alternare piastrelle blu, gialle, verdi e rosse, che daranno alla zona un aspetto particolare.

Il pavimento è meglio rustico, quindi scegliete piastrelle grandi sui toni del rosso, stuccate di scuro. Anche una pavimentazione di legno può andare bene per lo stile spagnolo, perchè alleggerisce l'ambiente e accentua il carattere degli arredi. Per rendere la stanza più accogliente, potete aggiungere dei tappeti in stile arabo, che riprendano i colori già presenti.

I soffitti con le travi di legno a vista sono parte integrante dello stile spagnolo, soprattutto nelle abitazioni più antiche dalle pareti molto alte. Anche nelle case più recenti si possono aggiungere delle finte travi in legno scuro, per atturare lo sguardo e bilanciare gli spazi.




Le ispirazioni dello stile spagnolo


RINASCIMENTO
Nel periodo rinascimentale l'arredamento spagnolo fiorisce grazie alle influenze di altri stili, soprattutto inglese, arabo e italiano. Le sculture di legno diventano più intricate e meglio rifinite in questo periodo. Le gambe di sediee tavoli si fanno più affusolate e ricche di intagli. Si usa la lacca per dare brillantezza ai mobili; i colori in voga sono il rosso e l'oro, che rivestono gli arredi donando un effetto scenografico.

ARTE ISLAMICA
La Spagna venne conquistata dai Mori nel 711, e lo stile spagnolo assorbì le nuove influenze arabeggianti, che si possono rintacciare anche nei complementi d'arredo. Le decorazioni riprendono i motivi dell'arte islamica, oltre a piante, animali, forme geometriche di vario tipo.





Approfondimenti

0 commenti all'articolo
Effettua l'accesso per inserire un commento. Clicca qui