Gli arredi in stile Art Déco

Nella Parigi del 1925 viene allestita la grande Exposition Internationale des Arts Décoratifs et Industriels Modernes, che accoglie tutta la produzione artistica presente sul mercato all'epoca. Il design più moderno e il progresso della tecnologia vengono mostrati al mondo: tra aeroplani, automobili, luci artificiali, trionfa l'Art Déco, espressione della contemporaneità che si oppone al repertorio decorativo classico.

Uno stile ecclettico e innovativo, che assorbe diverse influenze, come il Neoclassico, il Luigi XVI e il Cubismo, e le mescola per riproporle in modo innovativo. L'Art Déco affonda le sue radici nella corrente che l'aveva preceduta, l'Art Nouveau, uno stile floreale, fluido e astratto, di matrice simbilista; l'art Déco ne prosegue il cammino ma la rinnova sviluppando linee più meccaniche e costruttive. Nasce così uno degli stili decorativi più interessanti del secolo, che ancora oggi è fonte d'ispirazione per il design contemporaneo, soprattutto degli interni.

La particolarità dello stile è ancora oggi attuale e originale rispetto ad ogni altro movimento artistico; vi proponiamo qui di seguito alcune idee e consigli su come inserire dei complementi in stile Art Déco nell'arredamento.




Art Déco: le caratteristiche



Tratti caratterizzanti dell'Art Dèco sono le linee geometriche, spesse e grassettate; le decorazioni astratte si rifanno a forme geometriche semplici, linee rette o curve, e si ritrovano su ogni complemento in stile: la carta da parati, la tappezzeria, i rivestimenti di divani e poltrone, le tende, i cuscini.

Sono tipiche dell'Art Dècò alcune fantasie floreali e stilizzate, che si ispirano a vasi di fiori e grandi ceste. Si fa ampio uso inoltre di elementi etnici e animalier, riferiti primariamente dalla cultura egizia. Anche le opere d'arte, le sculture e i dipinti richiamano l'Art Dèco, fu proprio negli anni '20 del Novecento che questo tipo di oggettistica pregiata iniziò ad essere fruibile anche alle masse.




Gli arredi in stile Art Dèco



Anche i complementi d'arredo si presentano con un design moderno, grazie all'inventiva di architetti ed ebanisti di fama mondiale. I mobili sono realizzati in materiali pregiati, prevalentemente essenze lignee scure ed esotiche, come il palissandro, il mogano, l'ebano, la palma. Lastronature, impiallacciature e laccature tornano di moda, ma accostate a decorazioni in metalli come il rame, il bronzo, l'argento, ma anche in avorio e madreperla.

Nelle tonalità si gioca con i contrasti tra bianco e nero, accostati a inserti dorati, cromature e specchi. Si usano molto le tonalità naturali della pergamenta e della pelle di zigrino, ma anche i colori primari delle lacche. 




I mobili assumono forme originali e innovative. Le sedie in stile Art Déco presentano schienali alti e geometrici, oppure bassi ed ergonomici con imbottiture soffici. Le gambe possono essere sottili e affusolate, oppure squadrate e compatte alla ricerca di un maggiore comfort.

Anche i tavoli prediligono le linee dritte e geometriche: abbandonano le gambe sinuose tipiche dell'Art Nouveau e tornano lineari, con un piano d'appoggio di forma geometrica, che frequentemente viene rivestito di cuoio.

Cassettoni e credenze vengono considerati veri e propri complementi decorativi e si ispirano alle più classiche, con gambe alte, superfici levigate e rifiniture elaborate. Accanto ad essi, compaiono mobili cubici e solidi, composti da elementi geometrici sovrapposti.




Idee per arredare la casa in stile Art Déco



Un modo elegante e moderno per arredare un ambiente con l'Art Déco consiste nell'inserirvi solo pochi elementi caratteristici, in modo da non affollare l'ambiente con forme geometriche e richiami agli anni '20. Tutto sta nel saper combinare forme e colori in modo equilibrato: colori carichi si alternano a materiali ricercati, angoli affilati bilanciano le forme cubiche e compatte.

Nel soggiorno si possono creare effetti visivi particolari e ricercati utilizzando materiali e colori come punti focali: metalli cromati, legni esotici, specchi, oggetti laccati o in cuoio devono essere bilanciati in modo da non contrastare tra loro, ma ogni elemento deve risaltare in una composizione ordinata.

Per catturare il fascino del periodo si può giocare con le tonalità, alternando il bianco e nero ai colori forti, all'oro e alle tinte naturali. 




La cucina in stile Art Déco ha un pavimento a scacchi e superfici in acciaio cromato altamente riflettenti. Le decorazioni sono a motivi geometrici, i mobili in colori scuri con angoli affilati.

La camera da letto è calda e accogliente con una comoda poltrona in pelle a creare una angolo relax. Specchi e ornamenti in oro e argento rendono la stanza più luminosa e affascinante; lenzuola e coperte in raso o in seta appoggiate su un letto confortevole daranno un tono raffinato e renderanno l'ambiente più elegante.

La stanza del bagno infine, può essere decorata con tapeti rossi, grandi specchiere e foto appese alle pareti, che daranno un effetto satinato e vintage allo stesso tempo.




Approfondimenti 


Storia e caratteristiche dell'Art Déco:https://it.wikipedia.org/wiki/Art_d%C3%A9co 
Come arredare in stile Art Déco: http://www.houzz.it/ideabooks/45872417/list/come-arredare-in-stile-art-deco 
10 elementi da inserire nei vostri interni in stile Art Déco: https://www.ideare-casa.com/10-elementi-da-inserire-nei-vostri-interni-in-stile-art-deco/ 
L'architettura in stile Art Déco: http://www.wentworthstudio.com/historic-styles/art-deco/ 
Caratteristiche dell'Art Nouveau: https://it.wikipedia.org/wiki/Art_Nouveau 
Tratti dello stile Liberty o stile floreale: http://www.settemuse.it/arte/corrente_liberty_stile_floreale.htm


0 commenti all'articolo
Effettua l'accesso per inserire un commento. Clicca qui